UE OPERAIA E DEMOCRATICA

Dopo la presa della Casa Bianca da parte di Trump, il nemico principale è il Complesso militare industriale nucleare, denunciato, a suo tempo, dal Presidente Usa Eisenhower.
In Germania Angela Merkel non riesce a formare il nuovo governo, mentre i massimi dirigenti della Socialdemocrazia tedesca si ostinano a non volere la Grande coalizione contro i rigurgiti neonazisti.
Il decadente scontro intermonopolista imbriglia lo sviluppo della politica governativa tedesca.
Le forze rivoluzionarie della classe operaia e quelle socialiste del proletariato riformista hanno il dovere storico di smascherare e lottare contro le forze della reazione più oltranziste, di cui l’Amministrazione Trump ne è lo specchio, che spingono per spacchettare il Medio Oriente in funzione anticinese, finanziano l’estrema destra di tutto il vecchio continente, armano l’Europa dell’Est che avanza verso Mosca, aggrediscono lo Stato sociale della Ue  tentando di spaccarla per meglio penetrarla economicamente.
Esse debbono innanzitutto respingere le teorie sempliciste e liquidatorie dei settori trotkisti, valutando  il Complesso militare industriale nucleare Usa-Brexit come il nemico principale di tutte le classi, di tutti i popoli, di tutte le nazioni e di tutti i governi antifascisti.
Contro di esso occorre la più stretta coalizione delle forze politiche resistenziali popolari, rivoluzionarie e socialiste, della borghesia antimonopolista, della classe operaia e del proletariato riformista,  per lottare per la trasformazione socialista della Ue, operaia e democratica.

 

Teramo, 23 Novembre 2017

edea

 


ACNC è socio fondatore del Centro Gramsci di Educazione – tel. +39 0861 210012 – cell. 329 0152297
CF e P. Iva 92028200670 – ccp 39974571 intestato a ACNC Teramo (IBAN IT66 P076 0115 3000 00039974571) – www.centrogramsci.it
Iscrizione al Registro della Stampa del Tribunale di Teramo n.354/94 del 31 marzo 1994

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *